Tuesday, November 18, 2003

Kitano 10 - Von Trier 0

Visti "Zatoichi" e "Dogville", i nuovi film di due dei più originali registi degli ultimi anni. Come si intuisce dal titolo di questo post, tanto è bello e coinvolgente il film di Kitano, quanto fastidioso quello di Von Trier. Entrambi i film ripropongono alcuni degli elementi tipici delle visioni dei due registi: violenza, saggezza zen e divertimento in "Zatoichi", un mondo dominato dal male e dal sacrificio di sè in "Dogville". Il film di Kitano scorre che è un piacere - con citazioni spaghetti western e combattimenti che (finalmente) non ripropongono più il modello à la Matrix. Quello di Von Trier - splendido per la scenografia e l'ambientazione - prosegue la saga delle Onde del Destino e Dancer in the Dark, con l'ennesima figura femminile che si autoflagella in nome di un ideale. Non so quali traumi abbia subito Von Trier da piccolo, ma Epidemic, Europa e The Kingdom erano davvero un'altra cosa. Si salvano i titoli di coda, con le foto (vere) dei poveri contadini americani all'inizio del Novecento sulle note di Young Americans di Bowie.

0 Comments:

Post a Comment

<< Home